Giornata mondiale dell’alzheimer: come dare una mano

Ci sono argomenti che abbiamo nel cuore, un po’ perché ci toccano da vicino, altre volte perché ci immedesimiamo nei problemi altrui. Oggi è una giornata importante, e anche la buona scusa per sostenere chi soffre d’alzheimer.

In occasione della Giornata Mondiale dell’Alzheimer che si terrà il 21 settembre, Infine Onlus ti invita a prendere l’Alzheimer per mano!

Per partecipare, scatta una foto a te stesso o a qualcosa che ti rappresenta con scritto “io prendo l’Alzheimer per mano”, firmala,  postala sui social con l’hashtag #alzheimerpermano2016.

alzh

Perché questa campagna?

Per sensibilizzare e per far conoscere una malattia di cui si parla ancora troppo poco, ma che colpisce in Italia 700.000 persone. La solitudine dei malati e dei familiari che si prendono cura di loro e lo stigma che ancora pesa sulle demenze devono diminuire!

Ma cos’è l’alzheimer?

Il morbo di Alzheimer è la forma più comune di demenza, un termine generale che si riferisce alla perdita di memoria e di altre abilità intellettuali talmente grave da interferire con la vita quotidiana.

CHECK-UP COGNITIVI GRATUITI

In occasione della 9ª Edizione nazionale della «Settimana di Prevenzione dell’Invecchiamento Mentale», che si svolgerà in tutta Italia dal 19 al 24 settembre 2016 con l’alto patrocinio del Ministero della Salute, l’Associazione metterà a disposizione degli iscritti più di 350 specialisti psicologi, neurologi e geriatri che offriranno una valutazione gratuita – della durata di circa un’ora – per rilevare le condizioni cognitive di ogni soggetto e daranno utili consigli per ostacolare il decadimento mentale.

Vuoi dare una mano?

Sostieni l’associazione ONLUS Infine di Torino.

I percorsi di sostegno, le attività di informazione, i laboratori, i gruppi di Auto Mutuo Aiuto (AMA) per il lutto, i gruppi condotti per i familiari di malati di Alzheimer sono servizi erogati in modo gratuito e per questo necessitano del contributo di tutti.

Ogni donazione, piccola o grande, può aiutarli nel loro lavoro quotidiano a fianco delle persone che attraversano momenti difficili della loro vita.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>