You’re gonna ear me Roar! #JLDlive preview

Premetto ancora una volta che sono cliente JLD da quando avevo 16 anni. E ancora una volta non mi smentisco; guai a chi mi tocca i capelli all’infuori di loro!
Ieri, insieme ad altre bloggers, abbiamo avuto la possibilità di cambiare look secondo le proposte autunno-inverno del marchio Jean Louis David; cosa c’è di meglio che affidarsi ai migliori esperti in Italia per dei consigli di hair style?

_MG_7375
Leggi tutto

Tendenze hair 2013-14

 Per voi che la moda non è solo fashion, ma qualsiasi cosa che si possa reinventare del vostro look.
Su Silk and Scissors l’intervista a Serena Corani, responsabile comunicazione del colosso Jean Louis David.
Chi meglio di loro conosce le tendenze hair dell’inverno che verrà!?

1)    Spesso la moda nel reinventarsi guarda al passato: l’autunno/inverno dell’hairstyling a quale tendenza di ieri si ispirerà?

Acconciatura a palma, tendenza 2013 vista sulle passerelle

Semi raccolto finto trasandato, tendenza 2013 vista sulle passerelle

Leggi tutto

JLD – La ‘polvere urbana’ per i tuoi capelli

Il mio fidato Jean ha trovato la soluzione per i miei poveri capelli anche questa volta: li ho finissimi, mossi o ricci, ancora non ho capito, e di quella lunghezza media ingestibile, insopportabile.

La soluzione non è la piastra, non la coda, ne’ le forcine. Ma La texture Powder della linea Urban Style. Più il nome è impronunciabile, più l’effetto è grandioso. Va rigorosamente applicata sulla chioma asciutta.
Si presenta sotto forma di polvere, opacizza i capelli e dona loro un’anima di fil di ferro che li fa restare un po’ come diavolo vi pare. In più non sono più flosci e insipidi, ma acquistano volume.

Il mio rito settimanale di relax nella vasca, circondata da prodotti di bellezza, comprenderà da oggi in poi anche la Polvere Urbana
Alla fine della mia seduta di fronte allo specchio, ne esco con una criniera invidiabile e vagamente cotonata. Credo di aver esagerato con la magica polvere (non mi sono drogata), ma mi piace: molto anni ’80.
La consiglio vivamente a chi, come me, possiede una criniera che non è ne’ carne ne’ pesce, e vuole darle un sapore un po’ più aggressivo, disordinato, ma studiato.
Non abbiate paura di esagerare con le dosi: in qualche modo misterioso i capelli rimangono comunque leggeri e non si appesantiscono diventando una mappazza impossibile da districare.

Marta

E Jean Louis David sia

A malincuore non ho potuto partecipare all’ultimo evento firmato JLD perchè sono tutt’ora fuori Italia, ma per fortuna la nostra fotografa Marta è andata al mio posto. Era la prima volta che partecipava ad un evento modaiolo ed era così tenera nella sua ‘ansia da prestazione’. Video, post e foto (tutto firmato da lei) parlano chiaro. Vi lascio nelle sue mani.

Video: Ansia da prestazione

Notte in bianco, un po’ per via dell’ansia, un po’ perché ero in preda ad una crisi creativa e per sfogarla ho deciso di montare il video soprastante che spiega bene il  fattore “notte insonne prima che succeda una cosa importante”.

E dunque, mai stata a Milano, parto PRESTO per paura di perdermi.

Treno, un sonno che non vi dico, ma ancora non riesco a dormire.

Arrivata a destinazione, le mie amate Jeffrey Campbell così comode e prive di sarcasmo decidono di abbandonarmi, nel senso che, proprio davanti al punto d’incontro, barcollo pericolosamente, perdendo il tanto faticosamente guadagnato e proverbiale EQUILIBRIO.

Manco la terra mi fosse mancata davvero sotto i piedi.

Calo di pressione, conseguente adrenalina, mi siedo, pregando che a quel punto, avendomi vista tutti, non mi cagasse in testa un fottuto piccione.

Perché sarebbe stato il colmo, dato che, sempre grazie alla mia ansia incurabile, a coronare la mia entrata in scena, si è presentato a braccetto con il mio già enorme naso, un brufolo piazzato ad hoc proprio sulla punta del suddetto.

Insomma, ero un disastro su tutta la linea.

Fatto sta che mi siedo, appollaiata sulle chilometriche e bastardissime Lita.

Mi si avvicina, quasi come un dono del cielo un ragazzo sulla sedia a rotelle che, già notai, bazzicava ridacchiando attorno al salone Jean Louis David.

Mi si avvicina, mi offre una sigaretta, come se già avesse capito tutto di me. Sospira e aspetta che io parli, e infatti parlo.

“pensa che tra pochissimo dovrò andare lì, e mi ci sono pure ficcata da sola in questo guaio”

Si presenta come Lo Zio Al, mi augura in bocca al lupo e se ne va.

A quel punto il coraggio mi è tornato e vado a presentarmi, da qui in poi le foto sono esplicative più di mille parole. Ho passato un pomeriggio splendido che è riuscito a farmi dimenticare il pranzo saltato e i morsi della fame, talmente è stato impegnativo.”

 

Marta vi ha voluto lasciare un po’ di mistero: per scoprire tutti i nuovi trend su taglio e colore date un’occhiata sul sito di Jean Louis David!

Ecco il gruppo di blogger al completo alla JLD blogger experience! (Ehm, Marta ha fatto la timidona e in foto non c’è)

Conosco una buona parte di loro e mi è spiaciuto non essere lì!

Alla prossima staff JLD!

Jean Louis David torna a stupire

Domenica scorsa ho avuto la fortuna di essere nuovamente selezionata per lo show Jean Louis David: un appuntamento annuale per le migliori blogger di lifestyle e beauty e gli affiliati del marchio.

Last Sunday I was fortunate to be selected again for the show, Jean Louis David, an annual event for the best beauty/lifestyle bloggers and affiliates of the brand.


La scenografia ha avuto luogo questa volta agli East End Studios di Milano, una location post-industriale che ha perfettamente accolto il concetto delle tendenze primaverili, ispirate allo spirito newyorkese.

The scene took place this time the East End Studios in Milan, a post-industrial location that has perfectly incorporated the concept of spring trends, inspired by the spirit of New York.

E’ così che, tra coreografie hip-hop e urban style, gli hair-stylist hanno dato vita a una serie di look accattivanti, futuristici e non, con un ‘ritorno al passato’ ispirato alla brillantina e alle onde anni ’30.

And so, among hip-hop choreography and urban style, the hair-stylists have created a series of captivating look, futuristic but also not, with a’ throwback ‘inspired by ’30s hair oil and waves.


Come cambiare il proprio look questa primavera? La vera regola è: nessuna regola! Lunghezze mosse e cotonate, capelli corti e ribelli, definizioni a colpi di gel sono concessi per le donne, mentre l’uomo trendy è quello che sfoggia capelli corti ai lati e lunghi sopra, movimentati da un colpo di spazzola e fermati da un po’ di lacca. Una delle novità è l’opacamento delle lunghezze con una polverina bianca, un simil borotalco che dà alla testa un’aria più vissuta, più ‘polverosa’, perfetta per chi ha i capelli corvini.
Per quanto riguarda il colore, viva gli sfumature! JLD propone vari effetti che vi faranno sembrare appena tornate dal mare, con schiarimenti sulle punte e tecniche all’avanguardia.

How to change your look this spring? The real rule is: no rules! Lengths moves and cotton goods, short hair and rebel, the definitions are given in shots of gel for women, while the man is the one who wears trendy short hair on the sides and long on top, moved by a stroke of  brush and stopped for a while of lacquer. One new feature is the clouding of the lengths with a white powder, like talcum powder that gives a head to look more experienced, more ‘dusty’, perfect for those with black hair.
And for the color, viva the gradient colours! JLD offers several effects that will make you look just returned from the sea, with explanations on cutting-edge tips and techniques.


A ritmo di musica selezionatissima (e ballabilissima – mi sono dovuta tenere per non salire sul palco e muovermi come in pista) Fabio de Vivo ha presentato le varie fasi dei tagli: un po’ retrò, un po’ futuristici, con tanto di esibizioni al neon dei costumi dei ballerini.

A rhythm of music very select Fabio De Vivo has presented the various phases of the cuts: a little ‘retro, a bit’ futuristic, complete with performances at neon costumes of the dancers.

Solo alla fine, il direttore di JLD Italia, Roberto Corani, è salito sul palco per fare un riassunto, dando consigli agli affiliati e ricordando a noi blogger di farci sentire sul web.

Purtroppo sono dovuta scappare all’ora dell’aperitivo per il ritorno in patria, ma c’era una bell’aria festosa e mi sarei fermata volentieri per sorseggiare un aperitivo con tutti i partecipanti.
Se volete rimanere sempre aggiornati sulle novità Jean Louis David vi consiglio di cliccare ‘mi piace’ sulla loro pagina FB e di twittare con loro!

Only at the end, the director of JLD Italy, Roberto Corani, took the stage to make a summary, giving advice to members and reminding at bloggers to make us feel on the web.

Unfortunately I had to flee for the cocktail hour for back home, but there was a festive and beautiful expressions and I would gladly stop to sip a drink with all participants.
If you want to stay up to date on new Jean Louis David I suggest you click ‘I like’ on their FB page and tweet with them!

(Foto: Carol Sinisi)

Beth